Nel caso in cui l’Airpop®(EPS) sia utilizzato per il settore edilizio, il Fabbricante di isolanti termici, deve dichiarare tutta una serie di caratteristiche in funzione dell’utilizzo che se ne va a fare. Una di queste caratteristiche è l’Euroclasse relativa alla Reazione al fuoco.

Con questa attribuzione si classifica il grado di partecipazione di un materiale al fuoco a cui può essere sottoposto. Per valutarlo si tengono in considerazione le seguenti caratteristiche:

  • L’infiammabilità
  • La velocità di propagazione delle fiamme
  • Il gocciolamento di materiale fuso
  • La post-incandescenza o la presenza di zone incandescenti dopo lo spegnimento della fiamma
  • Lo sviluppo di calore nell’unità di tempo
  • La produzione di fumo e di sostanze nocive.

In merito le classi sono A1, A2, B, C, D, E ed F, dove:

  • A1 e A2 sono attribuite a materiali di natura inorganica;
  • Dalla B alla E sono attribuite a sostanze organiche o inorganiche con elevato contenuto organico;
  • F si attribuisce a quei materiali che non rientrano nella classe E o che non superano la prova della piccola fiamma.

La Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea ha pubblicato il Regolamento delegato n° 2016/364 (pubblicato il 16 marzo 2016), che modifica il criterio con cui si attribuisce ad un materiale la classe F. Questa non può essere assegnata in modo arbitrario o per esclusione dalla classe E, ma il materiale deve essere stato effettivamente sottoposto ad un test di piccola fiamma, secondo UNI EN ISO 11925-1.

Per completezza è possibile consultare il testo completo del regolamento UE n°2016/364 o scaricarlo al link http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX%3A32016R0364.

La presente news è tratta da AIPE@informa 20/2016AIPE (Associazione Italiana Polistirene Espanso).